Istituto Comprensivo 2 Sinnai

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Docenti
docenti

Cassazione: docenti responsabili per la sicurezza degli alunni

E-mail Stampa PDF

da tuttoscuola.com

""Cassazione: docenti responsabili per la sicurezza degli alunni

Portare una classe in gita scolastica, quasi sempre di adolescenti, è sempre stata una grande responsabilità per i docenti accompagnatori. Per questo la fase preparatoria dell'uscita è molto importante per organizzare al meglio l'esperienza, ma dopo la sentenza n. 1769 della Corte di Cassazione lo sarà ancora di più.

La Corte ha infatti considerato obbligatoria da parte dei docenti la verifica della sicurezza della struttura alberghiera dove gli alunni soggiorneranno. Il controllo deve essere preventivo ed essere realizzato sul posto per escludere potenziali pericoli attraverso ispezioni delle zone frequentate dagli studenti.

La sentenza nasce da un infortunio capitato a una studentessa diciassettenne in gita scolastica che, dopo aver fumato uno spinello, ha scavalcato un parapetto e ha raggiunto un solaio dal quale è caduta rimanendo totalmente invalida.

In prima battuta, sia il Tribunale di Trieste che la Corte d'Appello avevano respinto la richiesta di risarcimento avanzata dalla ragazza, sostenendo tra l'altro che alla quasi maggiore età della studentessa doveva corrispondere la consapevolezza dei pericoli.

Ma la sentenza della Cassazione riconosce invece il diritto della studentessa al risarcimento e di fatto assegna agli insegnanti una nuova pesante responsabilità.""

 

Si invitano i Sigg. Docenti a riflettere su quanto sentenziato dalla Corte di Cassazione prima di organizzare un viaggio di istruzione!!!

Le responsabilità erano tantissime prima ma ora sono infinite.

 

"De-certificazione" del rapporto tra Pubblica amministrazione e cittadini

E-mail Stampa PDF

Adempimenti urgenti in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive

Dal Sito:  http://www.funzionepubblica.gov.it/lazione-del-ministro/direttiva-n-142011---direttiva-decertificazione/direttiva-n-142011---direttiva-decertificazione.aspx

“Dal 1 gennaio 2012 i certificati avranno validità solo nei rapporti tra i privati e le amministrazioni non potranno più chiedere ai cittadini certificati o informazioni già in possesso di altre pubbliche amministrazioni.

La  Direttiva del Ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione del 22 dicembre 2011, "Adempimenti urgenti per l'applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive", spiega le principali novità alle quali le amministrazioni pubbliche dovranno attenersi.

Il 1 gennaio 2012, infatti, entrano in vigore le modifiche introdotte dall'art. 15 della legge 12 novembre 2011, n. 183  recante "Disposizioni  per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato (legge di Stabilità 2012)", alla disciplina dei certificati e delle dichiarazioni sostitutive contenuta nel "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa" di cui al DPR 28 dicembre 2000 n. 445.

Le nuove norme hanno come obiettivo la completa "de-certificazione" del rapporto tra Pubblica amministrazione e cittadini e operano nel solco tracciato dal citato Testo unico, dove era già previsto che nessuna amministrazione potesse richiedere atti o certificati contenenti informazioni già in possesso della PA.

L'attuazione di queste disposizioni richiede un profondo cambiamento nei comportamenti quotidiani delle amministrazioni, pertanto il Dipartimento della Funzione Pubblica provvederà, anche attraverso l'Ispettorato, a monitorarne la effettiva applicazione.

Ecco le principali novità:

1) le certificazioni rilasciate dalle Pa in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati.

Nei rapporti  con gli organi della Pubblica Amministrazione  e i gestori di pubblici servizi, tali certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell'atto di notorietà. Dal 1° gennaio 2012 le amministrazioni e i gestori di pubblici servizi non potranno più accettarli né richiederli: la richiesta e l'accettazione dei certificati costituiscono violazione dei doveri d'ufficio;

2) i certificati dovranno riportare, a pena di nullità, la frase: " il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".
Le amministrazioni dovranno adottare le misure organizzative necessarie per evitare che, dal 1° gennaio 2012, siano prodotte certificazioni nulle per l'assenza della predetta dicitura; inoltre il rilascio di certificati che siano privi della dicitura citata costituisce violazione dei doveri d'ufficio;

3) le amministrazioni sono tenute a individuare un ufficio responsabile per tutte le attività volte a gestire, garantire e verificare la trasmissione dei dati o l'accesso diretto agli stessi da parte delle amministrazioni procedenti; tale adempimento risulta indispensabile, anche per consentire "idonei controlli, anche a campione" delle dichiarazioni sostitutive, a norma dell'articolo 71 del Testo Unico in materia di documentazione amministrativa;

4) le amministrazioni devono individuare e rendere note, attraverso la pubblicazione sul proprio sito istituzionale, le misure organizzative adottate per l'efficiente, efficace e tempestiva acquisizione d'ufficio dei dati e per l'effettuazione dei controlli medesimi, nonché le modalità per la loro esecuzione;

5) la mancata risposta alle richieste di controllo entro trenta giorni costituisce violazione dei doveri d'ufficio e viene in ogni caso presa in considerazione ai fini della misurazione e della valutazione della performance individuale dei responsabili dell'omissione;

6) le pubbliche amministrazioni possono acquisire senza oneri le informazioni necessarie per effettuare i controlli sulla veridicità delle dichiarazioni e per l'acquisizione d'ufficio, con qualunque mezzo idoneo ad assicurare la certezza della loro fonte di provenienza.

Per lo scambio dei dati per via telematica le amministrazioni dovranno operare secondo quanto previsto dall'articolo 58, comma 2 del vigente Codice dell'amministrazione sulla base delle linee guida redatte da DigitPA, (consultabili sul sito istituzionale di DIGITPA), attraverso apposite convenzioni aperte all'adesione di tutte le amministrazioni interessate e volte a disciplinare le modalità di accesso ai dati da parte delle stesse amministrazioni procedenti, senza oneri a loro carico.
Nelle more della predisposizione e della sottoscrizione di tali convenzioni, le amministrazioni titolari di banche dati accessibili per via telematica dovranno comunque rispondere alle richieste di informazioni ai sensi dell'  articolo 43 del Testo unico sulla documentazione amministrativa.

Per quanto non espressamente richiamato dalla direttiva continuano, naturalmente, ad applicarsi le vigenti disposizioni che regolano la materia: in particolare quelle del DPR 28 dicembre 2000, n.445, come da ultimo modificate dall'articolo 15 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (legge di Stabilità 2012) e quelle  del Codice dell'amministrazione digitale.”

Allegati:
Scarica questo file (direttiva_ministro_n14.pdf)direttiva_ministro_n14.pdf[ ]206 Kb
 

Limitazione uso contanti

E-mail Stampa PDF

Dal sito: https://stipendipa.tesoro.it/cedolino/portal/

Decreto "Salva Italia" - Limitazione su uso contanti
Il 7 marzo 2012 entra in vigore il Decreto "Salva Italia" che vieta alle pubbliche amministrazioni l’utilizzo del contante per il pagamento di stipendi e compensi di importo superiore ai 1.000 euro. Tali pagamenti dovranno necessariamente essere effettuati utilizzando modalità e strumenti di pagamento elettronici. Pertanto è necessario che dipendenti, a cui siano state erogate nei 12 mesi precedenti - anche una sola volta - somme in contanti maggiori di 1.000 euro, provvedano a modificare le modalità di riscossione degli emolumenti scegliendo uno strumento di pagamento elettronico.
La modifica delle modalità di riscossione potrà essere richiesta agli uffici che gestiscono il trattamento economico entro il 10 febbraio 2012 in considerazione dei tempi tecnici necessari per consentire agli uffici competenti l’acquisizione ed il caricamento delle informazioni nel Service Personale Tesoro per il pagamento degli emolumenti che, da norma, dovrà avvenire con la nuova modalità a partire dal 7 marzo 2012.
Per maggiori informazioni si suggerisce di consultare il sito SPT alla pagina Limitazione su uso contanti






 

detrazioni per familiari a carico

E-mail Stampa PDF

Dal sito: https://stipendipa.tesoro.it/cedolino/portal/

"Detrazioni per familiari a carico
Per semplificare i processi amministrativi connessi al trattamento economico del personale, è disponibile un nuovo servizio self-service che consente di presentare la richiesta delle detrazioni per familiari a carico, senza più recarti presso gli uffici competenti!Accedi all'area riservata del portale per scoprire come utilizzare il nuovo servizio."


 

Sono considerati a proprio carico le persone che non hanno redditi propri superiori a € 2.840,51 annui al lordo degli oneri deducibili.

Si ricorda che il Decreto Legge n° 70 del 13 maggio 2011, ha abolito l'obbligo per i lavoratori dipendenti di comunicare annualmente i dati delle detrazioni per familiari a carico al sostituto d'imposta, mentre è rimasto l'obbligo di comunicare variazioni dei familiari a carico.



 

variazione residenza fiscale

E-mail Stampa PDF

Dal sito: https://stipendipa.tesoro.it/cedolino/portal/


Variazione residenza fiscale
Per semplificare i processi amministrativi connessi al trattamento economico del personale, è disponibile sul Portale Stipendi PA un nuovo servizio self-service, indirizzato a tutti gli Amministrati SPT, che permette di comunicare la variazione della residenza fiscale senza più recarsi presso gli uffici competenti.
Per accedere al nuovo servizio, è sufficiente entrare nell'area riservata del Portale e seguire le istruzioni indicate




 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

ACCEDI

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi474
mod_vvisit_counterIeri787
mod_vvisit_counterQuesta sett.4387
mod_vvisit_counterQuesto mese15038
mod_vvisit_counterTotali1252489

Il tuo IP: 54.226.41.91
Data odierna: Gen 18, 2018

AREA RISERVATA

Chi è online

 98 visitatori e 9 utenti online

CALENDARIO

gennaio 2018
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 

Sondaggi


Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la sezione privacy.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser

EU Cookie Directive Module Information